OPEN SOURCE & RENDERING ARCHITETTONICO

Di cosa si tratta

Il corso di formazione professionale si propone di affrontare le tematiche legate alla modellazione 3D e al rendering architettonico utilizzando Blender, software aperto, utilizzabile con qualsiasi sistema operativo e per qualsiasi finalità, che non prevede il pagamento di costi di licenza né alcuna limitazione per l’utilizzo professionale.

Obiettivi formativi

Trasmettere le conoscenze fondamentali sull'utilizzo e gestione operativa del software Blender (comprensione e personalizzazione dell'interfaccia e degli ambienti di lavoro, gestione delle variabili di sistema, creazione di oggetti, librerie e animazioni di architettura, gestione dei flussi di post-processing dei renders, gestione dei modelli 3D generati da altri software, creazione e personalizzazione di oggetti di libreria) con lo scopo di far comprendere i flussi di lavoro ottimali per la comunicazione di un progetto di architettura.

Trasmettere le conoscenze basilari per la modellazione architettonica in 3D ed in generale per la gestione di modelli 3D generati anche da altri software, ai fini della realizzazione di un rendering architettonico.

Finalità

I partecipanti, a conclusione del percorso formativo, avranno acquisito le competenze fondamentali per gestire la renderizzazione di un progetto architettonico in modo organico, con particolare attenzione per l’ottimizzazione dei tempi e delle specifiche finalità professionali.

Destinatari

Architetti

Modalità di svolgimento

Formazione (frontale) in aula

Docente

Il corso sarà tenuto dall’arch. Arcangelo D’Alessandro, docente con una consolidata specializzazione ed esperienza didattica nell’utilizzo di software Open Source - http://www.mmosa.eu.

Programma didattico

Modulo 1 - Blender, interfaccia e funzionalità – N. ore 4

  • Il software Blender: l'interfaccia e gli ambienti di lavoro
  • Gli strumenti per la creazione e la modifica di oggetti 3D (modifica morfologica, traslazione, rotazione, scala, modifica non distruttiva con l'ausilio dei modificatori parametrici, gestione dei poligoni in funzione degli effetti visivi desiderati ed in generale della economia del modell
  • Le tecniche e gli strumenti per la modifica e l’ottimizzazione di modelli 3D generati da altre piattaforme
  • L'utilizzo degli add-on in Blender (le modalità di installazione, attivazione e disattivazione)
  • Le nozioni teoriche riferite alla modellazione 3D se generata da altri software
  • Esercitazioni pratiche sugli argomenti trattati durante la fase teorica, al fine di consolidare le nozioni teoriche in prassi e flussi di lavoro ben definiti

Modulo 2 -Illuminare oggetti all'interno di Blender – N. ore: 4

  • Le sorgenti luminose base (luce puntiforme, area light, sole, luce spot)
  • L'illuminazione IBL (Image Based Lighting) ovvero illuminare oggetti e scene con l'ausilio di immagini HDRI (High Dinamic Range Image)
  • Illuminare con materiali emitter 
  • Creare e modificare telecamere in Blender
  • Impostazioni generali per l'illuminazione della scena
  • Settari di rendering per la pre-produzione
  • Esercitazioni pratiche sugli argomenti trattati durante la fase teorica, al fine di consolidare le nozioni teoriche in prassi e flussi di lavoro ben definiti

Modulo 3 - I materiali nel rendering architettonico – N. ore: 4

  • Teoria generale sui materiali, come si definiscono e quali caratteristiche trovano nel mondo reale
  • La creazione dei materiali in Blender attraverso l'utilizzo dell'editor nodale interno al programma
  • Gli shader base forniti dal programma (diffuse, glossy, velvet, emission, transparent, translucent)
  • La creazione di materiali complessi attraverso il mixaggio dei diversi shader presenti all'interno del programma
  • Salvare i materiali creati in librerie da riutilizzare
  • Applicare i materiali agli oggetti presenti nella scena
  • Trucchi per il raggiungimento del massimo foto realismo con l'uso delle immagini PBR
  • Esercitazioni pratiche sugli argomenti trattati durante la fase teorica, al fine di consolidare le nozioni teoriche in prassi e flussi di lavoro ben definiti

Modulo 4 - Dettagliare la scena architettonica – N. ore: 4

  • Importare oggetti 3D portati da altri programmi
  • Aggiungere il verde (alberi, piante, prati ed accessori quali fiori, pietre ecc..)
  • Salvare in librerie, da riutilizzare, gli oggetti di dettaglio
  • I market place per l'acquisto di modelli 3D pronti all'utilizzo
  • Facciamo economia di poligoni: come ottimizzare la scena per ridurre l'uso dell'hardware
  • Esercitazioni pratiche sugli argomenti trattati durante la fase teorica, al fine di consolidare le nozioni teoriche in prassi e flussi di lavoro ben definiti

Modulo 5 - Il rendering architettonico - N° ore: 4

  • Come inquadrare l'oggetto da rappresentare (cenni sulle teorie compositive utilizzate in fotografia)
  • Come e quali parametri utilizzare in base all’utilizzo che si intende fare dei rendering (se destinati alla stampa o al digitale)
  • Il compositing delle immagini prodotte
  • Il rendering in rete e le piattaforme di cloud computing per il render
  • Esercitazioni pratiche sugli argomenti trattati durante la fase teorica, al fine di consolidare le nozioni teoriche in prassi e flussi di lavoro ben definiti

Materiale didattico

Ogni partecipante sarà fornito di: software Blender per Windows/MacOs/Linux; un manuale di base su Blender; un progetto architettonico come base per il disegno in 3D; alcune textures per la creazione dei materiali e l’illuminazione delle scene.

Requisiti per la partecipazione

Ogni partecipante dovrà essere dotato di proprio Personal Computer e aver installato, prima dell’inizio delle lezioni formative, il software Blender - https://www.blender.org/download/.

Numero minimo di partecipanti

Il corso verrà attivato al raggiungimento di un numero minimo di 6 partecipanti.

Sede di svolgimento

Il corso si svolgerà presso la sede della BBS Group srl, sita in via A. De Gasperi, n. 8/12, Sant’Arcangelo (PZ).

Durata e struttura del corso

Il corso avrà una durata di 20 ore, articolate in 5 lezioni giornaliere da 4 ore ciascuna.

Ogni lezione è strutturata in una parte teorica, finalizzata all’apprendimento dei singoli comandi/strumenti, ed una parte di approfondimento per mettere in pratica le funzionalità ed i comandi appresi.

I partecipanti avranno la possibilità di frequentare una lezione introduttiva e propedeutica alle attività formative, della durata di 2 ore, finalizzata a fornire una conoscenza del software in termini di interfaccia grafica, principali comandi, scorciatoie da tastiera, strumenti e procedure di base (aprire files, importare files, salvare file su) così da fornire una preparazione di base per affrontare in modo più snello e lineare le attività didattiche frontali.

E’ previsto l’obbligo di frequenza, pari ad almeno l’80% delle ore complessivamente previste.

Al termine del corso è previsto una prova pratica finale finalizzata a verificare l’apprendimento operativo dello strumento da parte del partecipante.

I partecipanti che avranno superato l’esame finale e frequentato almeno l’80% delle lezioni conseguiranno un Attestato di Frequenza.

Ai partecipanti inoltre sarà garantita, a conclusione delle attività formative, un’assistenza on-line per un mese.

Costo di partecipazione

Il costo di partecipazione è pari ad € 290,00 (IVA inclusa).

Si ricorda che secondo l’art. 5 del D.D.L. “Misure per la tutela del Lavoro Autonomo”, approvato in Consiglio dei Ministri il 28/01/2016, le spese per l’iscrizione a corsi di formazione o di aggiornamento professionale sono integralmente deducibili entro il limite annuo di 10.000,00 euro.

Per ulteriori informazioni contattare la BBS Group srl – Tel/Fax 0973612195 – www.bbsgroup.it - E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
Web Developement Obdo - graphic and web